ISPSI presenta il seminario

Approccio Sessocorporeo di J.Y. Desjardins

docenti:

dr.ssa Patrizia Annex

dr.ssa Patrizia Guerra 

Medico, Psicoterapeuta, Sessuologa Clinica, docente Approccio Sessocorporeo (ISI)

dr.ssa Francesca Romana Santarelli 

A partire dalle ricerche fatte dal Dipartimento di sessuologia dell'Università del Québec a Montréal (Canada) e dalla pratica sessuologica clinica di più di 30 anni, il Prof. Jean Yves Desjardins ha sviluppato l'approccio sessocorporeo e lo insegna a partire dal 1968.
Questo approccio si fonda su osservazioni cliniche precise e indiscutibili sul piano sessuologico.
A partire da 1985 il Prof. Desjardins con l'aiuto di colleghi ha strutturato e sistematizzato il postulato di partenza sul quale si basa l'approccio sessocorporeo cioè la constatazione dell'unità funzionale che formano il corpo e il cervello (corpo-cervello-cervello-corpo).

 

Noi non disponiamo purtroppo in italiano di un termine che definisca questa entità che chiameremo con un neologismo corpo/cervello cervello/ corpo.
Possiamo osservare, per esempio, che un'emozione, qualsiasi essa sia, è percepita attraverso delle modificazioni corporee cui è associata. Al contrario, una posizione corporea, certe tensioni in certe parti del corpo portano immediatamente riflessi emotivi e cognitivi.
Il modello sessocorporeo fa una analisi sistematica delle componenti della sessualità che interagiscono: componenti fisiologiche, componenti sessodinamiche, componenti cognitive (le conoscenze, le proprie ideologie, il proprio sistema di valori) e componenti relazionali (la comunicazione erotica, amorosa, la seduzione, ecc).

Attraverso una griglia di valutazione precisa è possibile  proporre un trattamento sessuologico semplice ed efficace, anche attraverso il lavoro sul corpo.

 

Il modello sessocorporeo è un modello sessuologico e il suo obiettivo è lo studio e l'aiuto della sessualità umana.
Quando si parla di corpo si fa riferimento alla persona nella sua globalità senza dicotomie tra mente e corpo. Il corpo forma una unità indissociabile:

– Il corpo esplicito: ingloba tutte le reazioni fisiologiche che si possono percepire nel corpo.

– Il corpo implicito: ingloba tutte le manifestazioni dell'intrapsichico ( le mentalizzazioni, le percezioni, le emozioni)

Gli assiomi fondamentali del Modello Sessocorporeo sono:

Primo: Unicità fondamentale corpo-cervello e cervello-corpo
Il corpo e il cervello non sono due entità distinte, ma formano un insieme che noi chiamiamo "corpo". Sono indissociabili l'uno dall'altro.

 

Secondo: Il corpo specchio.

Tutto ciò che è vissuto sul piano cognitivo ed emozionale (corpo implicito) ritrova il suo rispecchiamento nel corpo esplicito e viceversa. Questo è detto "corpo specchio". Ne consegue che tutte le emozioni provocano una reazione del corpo e tutte le modificazioni del corpo esplicito modificano la percezione.

 

Terzo: Le leggi del corpo.

E' una nozione fondamentale del modello Sessocorporeo.
Queste leggi disciplinano le nostre azioni, nel corso di tutta la nostra vita. E' grazie a queste leggi del corpo che è possibile influenzare volontariamente le nostre azioni, le nostre emozioni e le nostre percezioni nella vita e nell'esercizio della nostra sessualità.
Le leggi del corpo sono:

1. Il tono muscolare, che va dall'ipotonia all'ipertonia.
2. Il ritmo, che va da lento a rapido
3. L'utilizzo dello spazio:
>lo spazio esterno include i movimenti, da ridotti ad ampi
>lo spazio interno include tre tipi di respirazione: toracica, diaframmatica e addominale.

Grazie a queste è possibile influenzare volontariamente la curva della salita dell'eccitazione sessuale. Una persona può migliorare la qualità della sua eccitazione sessuale e del piacere che l'accompagna, imparando a modulare le leggi del corpo: il tono muscolare, il ritmo e l'utilizzo dello spazio.
Per mezzo di specifici apprendimenti, è possibile diffondere e/o canalizzare la propria eccitazione sessuale e amplificare la carica emozionale del piacere che l'accompagna.


Quarto: Dal riflesso alla coscienza
Alla nascita (e anche durante la vita uterina), il riflesso dell'eccitazione genitale è presente. La vasocongestione degli organi genitali si attua in modo involontario per mezzo di un riflesso. Attraverso alcuni apprendimenti il riflesso può essere acquisito nel campo della coscienza.

 

Quinto: Tutto nel campo umano è interattivo.

Tutto è interattivo e interdipendente. Le cognizioni influiscono sulle emozioni che influiscono a loro volta le azioni. Tutte le nostre emozioni hanno un correlato fisiologico. Modificando le cognizioni, si modificano conseguentemente le emozioni.


La salute sessuale comporta numerose dimensioni e differenti componenti che sono in relazione costante. Nell'esercizio della sessualità, si può modificare il proprio modo di percepire l'eccitazione genitale e si può intervenire sulle emozioni e le cognizioni che accompagnano questa eccitazione. Tutto questo ci permette di agire consapevolmente sulla qualità della nostra vita sessuale.

Posti limitati

Milano,

27 - 28 ottobre 2018 

17 - 18 novembre 2018

orario 9,30 - 18

c/o ISPSI, Via Arco 4, 20121 Milano


Relatori:

dr.ssa Patrizia Annex,

dr.ssa Patrizia Guerra,

dr.ssa Francesca Romana Santarelli 

Per informazioni e iscrizioni:
Dott.ssa Vidheya Del Vicario

tel. 02.89.09.33.62

cell. 335.685.54.84
ispsi.formazione@gmail.com

v.delvicario@gmail.com

Altre informazioni

Ti potrebbero interessare...

TARIFFA SCONTATA PER ISCRIZIONI ANTICIPATE entro 15 settembre 2018:

€ 500,- (iva inclusa)

 

TARIFFA INTERA:

€ 550,- (iva inclusa)

Partecipanti: medici, psicologi, fisioterapisti, osteopati.

Contatti 

I.S.P.S.I. - Istituto Scientifico

di PsicoSessuologia Integrata

Via Arco 4 – 20121 Milano MI

(MM1 Cairoli - MM2 Lanza)

  • Facebook - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • LinkedIn - Grey Circle

© 2017 by ISPSI Istituto Scientifico di Psicosessuologia Integrata

Tel: 02 89 093 362

Mob: 335 68 55 484

L’Istituto Scientifico di Psicosessuologia Integrata (ISPSI) propone a Milano un Corso biennale di Formazione in Sessuologia Clinica Integrata - Sessoanalisi e Terapia di coppia che si distingue, nel panorama delle proposte formative in sessuologia clinica, per la scelta del numero di ore e la durata dell'insegnamento, 500 ore distribuite in due anni, nel weekend, e il programma che permette una formazione completa e integrata delle più efficaci modalità d'intervento, approfondendo in particolar modo la Terapia Mansionale, l'Approccio Sessocorporeo di J.Y. Desjardins e l'Ipnositerapia nella sessualità. L'obiettivo è che al termine del Corso gli allievi siano in grado di condurre adeguatamente una Terapia Sessuologica sia individuale sia di coppia.